Comunicato Stampa n°04/2019 Mugello

30 Lug Comunicato Stampa n°04/2019 Mugello

Porsche Carrera Cup al Mugello: un trionfo per Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano

Il weekend del Mugello era molto atteso. La complessità della pista ne faceva lo scenario perfetto per mettere in luce sia le capacità dei piloti sia il lavoro svolto dal team dall’inizio della competizione. È stato un successo stellare: gara 1 e gara 2 entrambe vinte e tutti i piloti in grande spolvero.
Simone Iaquinta ha spiccato su tutti per caparbietà, capacità e altruismo. La sua disponibilità a consigliare e affiancare qualunque componente della squadra è una dote unica in un panorama come quello del motorsport.
Mickael Grosso ha offerto una bellissima prestazione in gara 1 e, come immaginavamo, ha subito molta pressione in gara 2. Questo lo ha decisamente disturbato e gli ha impedito di mantenere una posizione che pensiamo si possa meritare. Ricordiamo che Grosso ha iniziato a correre professionalmente da pochi mesi, pertanto i suoi progressi per noi sono sbalorditivi.
Il Mugello è stato anche il debutto nella categoria assoluta di Lazarevic. Dopo una breve fase di “studio” reciproco, ha iniziato a fidarsi di noi. Il risultato in gara 2 è un 4° posto assoluto e una guida che ci ha veramente colpito.
Che dire di Chicco Reggiani? In questo circuito difficile si è mostrato spesso fin troppo esuberante. Nel weekend del 20-21 luglio, invece, ha saputo affidarsi al team e alle prestazioni dell’auto, conquistando un 1° posto in gara 1 e un 1° posto in gara 2. Possiamo dire serenamente che la Silver Cup è il feudo di Reggiani e ne siamo molto molto soddisfatti
Qualche parola fondamentale sul team tecnico nel suo insieme. Il gruppo ha subito pesantemente il contraccolpo della squalifica di Monza ed è tuttora impegnato in una sfida per riaffermare la propria indiscutibile credibilità, più verso i propri responsabili che non verso la commissione giudicante. Si è trattato di un errore che nessuno voleva commettere e che sta spronando tutti a un recupero continuo e a mantenere un’attitudine vincente. Un applauso grandioso va a loro, perché sono sempre molto concentrati e al tempo stesso molto sereni. Sanno che siamo una famiglia, oltre che una squadra, e con tale consapevolezza vivono ogni istante di questa stupenda avventura.
Ora attendiamo con entusiasmo l’appuntamento del 15-16 settembre a Vallelunga.