Comunicato Stampa n°02/2019 Misano

21 Mag Comunicato Stampa n°02/2019 Misano

Carrera Cup 2019: Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano conquista il primo posto a Misano
La tappa di Misano è stata un successo per il team Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano.
Nella categoria Silver, i piloti gentleman Chicco Reggiani (gara 1) e Maurizio Monforte (gara 2), hanno conquistato entrambi uno splendido secondo posto. Chicco ha affrontato con determinazione un asfalto molto insidioso, terminando sotto il diluvio con gomme slick, regalandoci adrenalina e ottimi risultati. Maurizio, dopo 10 anni di assenza dai circuiti, ha dimostrato che la stoffa del pilota è rimasta immutata e ha combattuto come un leone dal primo all’ultimo giro.
Nella categoria Pro, le doti di Mickael Grosso sono emerse con forza. Alla seconda gara di sempre con una vettura GT, ha offerto un’ottima e convincente prestazione su una pista tecnica come Misano Adriatico. Ha mantenuto un’attitudine aggressiva sia nelle complesse condizioni di asfalto semi-bagnato di gara 1, che nelle condizioni ideali di asfalto asciutto di gara 2.
Simone Iaquinta si è riconfermato un professionista a tutto tondo. Dal supporto al responsabile tecnico per la messa a punto della vettura, al sostegno degli altri piloti del team nei box, Iaquinta si distingue sempre. Soprattutto – e naturalmente – in pista. Purtroppo in gara 1 ha pagato la scelta tecnica di un setup da bagnato su una pista che nel frattempo si era asciugata. In gara 2, invece, ha potuto manifestare tutte le sue qualità, partendo in testa e terminando in testa. Era accaduto lo stesso a Monza in gara 2, nonostante la successiva esclusione per mancanza del quantitativo minimo di carburante all’arrivo. Quando le prestazioni della macchina sono ottimali, il talento, l’esperienza e la maturità acquisita, gli permettono di puntare sempre al podio. Un altro fatto degno di nota: si è piazzato al primo posto con ben 5,2 secondi di scarto rispetto al secondo arrivato.
Grande soddisfazione per tutti i tecnici che, dopo la delusione di Monza, hanno dimostrato le loro indubbie capacità.
I motivi per festeggiare sono tanti, ma il team è già pronto a mordere l’asfalto di Imola il 22-23 giugno.