26 giu Comunicato Stampa 11-2017 Vallelunga

GHINZANI ARCO MOTORSPORT srl- CENTRI PORSCHE DI MILANO

IMG-20170626-WA0003 cazzaniga_39 copia IMGL3935

CI SIAMO ANDATI MOLTO VICINO

Una gara davvero avvincente ha chiuso l’appuntamento di Vallelunga.
Le nostre vetture ulteriormente affinate dopo Gara 1 hanno dimostrato di essere perfettamente a punto in Gara 2.
Daniele Cazzaniga (Centri Porsche Milano) in prima fila, Enrico Fulgenzi (Centri Porsche Latina) in terza, entrambi con il treno Jolly di gomme nuove.
Ivan Jacoma (Centri Porsche Ticino), primo nella classifica generale della Michelin Cup quarta fila, anch’esso con gomma nuova risparmiata durante le qualifiche, tutti pronti a dare il meglio per cercare di vincere.
Ma come si sa serve anche un pizzico di fortuna che purtroppo è immediatamente venuta a mancare.
Alla prima curva dopo la partenza, un incidente ha coinvolto Ivan Jacoma, subito fuori gara e, ad ulteriormente complicarci le cose, la doverosa entrata in pista della safety car all’inizio del secondo giro, che per ben 8 minuti ha guidato il serpentone delle 16 vetture rimaste in gara e ha di fatto vanificato il vantaggio di aver montato gomma nuova in Gara 2.
Veniamo alla gara vera. Daniele Cazzaniga è partito in testa, benissimo ed in un solo giro ha guadagnato oltre 1,5 mentre Enrico Fulgenzi si è subito portato in quarta posizione. Poi la safety car ha stravolto ogni cosa. Poco dopo la ripartenza Daniele perdeva due posizioni mentre Enrico iniziava la sua furibonda rimonta aiutato da una macchina davvero bilanciata ed efficace.
Rimonta che lo ha portato a concludere al secondo posto, a ridosso di Pera che ha utilizzato tutti i modi per non far passare il nostro Fulgenzi.
Daniele conclude quarto e siamo certi che questa due gare di Vallelunga gli sono state molto d’aiuto per apprendere i segreti della guida di una vettura GT.
Hans Peter Koller (Centri Porsche Milano), finalmente senza sfortunati contatti od ostacoli, ha terminato all’11 posto e 5 di Michelin Cup mentre Roberto Minetti (Centri Porsche Roma) ha vinto in pista la sua gara con Valter Ben ma è stato retrocesso, giustamente dai commissari sportivi, per non aver rispettato la procedura di ripartenza all’uscita della safety car.
Un week end che ha confermato la consistenza della nostra squadra, l’efficacia delle soluzioni adottate ed ha mostrato, ed è solo l’inizio, la nuova configurazione del nostro team, impegnato a fornire a piloti e tecnici, la migliore delle accoglienze in pista.
Arrivederci a tutti al Mugello

Ufficio Stampa Team Ghinzani Arco Motorsport